Quali sono gli errori più frequenti in un progetto di knowledge management?

Tecnologia: Knowledge Management System     Topic: Knowledge Management  

Quando si avvia un progetto di knowledge management occorre fare attenzione a non incorrere in alcuni errori che ne possono compromettere il successo. Quelli più frequenti sono:

  1. Non definire obiettivi precisi. Spesso l’assunto di base è la volontà di costruire una cultura della condivisione della conoscenza e i presupposti per un apprendimento continuo. Un obiettivo nobile, ma troppo vago, che non aiuta a definire con precisione il perimetro del progetto e i passaggi successivi. Meglio fissare obiettivi più specifici, come per esempio permettere di identificare le migliori pratiche adottate per la risoluzione dei problemi lamentati dai clienti, oppure permettere un onboarding più rapido dei nuovi assunti che possono attingere da un’unica fonte le informazioni utili per il lavoro.
  2. Supporre che non appena implementato il sistema di knowledge management le persone lo utilizzino volontariamente. Un progetto KM presuppone un cambiamento nelle abitudini di lavoro che vanno incoraggiate e motivate, iniziando a piccoli passi dalle aree in cui la condivisione della knowledge base può dare effetti immediati. Come per esempio i servizi di assistenza dei clienti. Più le persone capiranno i vantaggi più sarà semplice proseguire ad allargare l’uso del KMS ad altre aree.
  3. Non comunicare in modo adeguato e personalizzato con le persone coinvolte nel progetto.
  4. Non creare un tema di sostenitori del progetto, i cui componenti possano contagiare con il loro entusiasmo i colleghi più vicini.
  5. Considerare il knowledge management un traguardo e non un progetto continuativo da seguire e alimentare con dedizione.

Autorizzo L'Ippocastano srl, titolare del trattamento dei dati, a utilizzare i miei dati per comunicazioni inerenti le attività di CMI Customer Management Insights.
L'autorizzazione è obbligatoria per poter processare la tua azione. Leggi la Privacy Policy

VOCI CORRELATE

Quali funzionalità deve avere un knowledge management system?

Se in passato le soluzioni per la gestione della conoscenza aziendale hanno talvolta contribuito alla nascita e al consolidamento di fattori disfunzionali – come silos di dati…

Leggi

Quali sono gli strumenti tecnologici per il knowledge management?

Molte tecnologie dell’informazione e delle comunicazioni giocano un ruolo centrale nella gestione della conoscenza a diversi livelli:  … • rappresentazione formale della conoscenza con i database…

Leggi

Quali sono i passaggi da seguire per impostare la gestione della conoscenza?

Per creare un'efficace strategia di gestione della conoscenza occorre seguire questi passaggi.

Leggi

Quali ostacoli devo superare per introdurre il knowledge management?

L’introduzione e lo sviluppo di un sistema di  gestione della conoscenza può incontrare ostacoli principalmente in tre fattori:

Leggi

Quali sono i metodi per mappare la knowledge base?

I metodi di mappatura della conoscenza possono essere classificati in due approcci, uno orientato al processo e l'altro al concetto di dominio di conoscenza.

Leggi

Quali aspetti occorre considerare all’inizio di un progetto di knowledge management?

Secondo Ron Young, uno degli studiosi americani del knowledge management…

Leggi

Quali sono le metriche per valutare il knowledge management?

Anche se la conoscenza ha una natura intangibile l’impatto della sua gestione può essere misurato in termini di risultati che si sono ottenuti.

Leggi

Quali sono le fonti della knowledge base aziendale?

Le fonti della knowledge base aziendale possono essere:

Leggi

Cosa sono i knowledge management system?

I KMS sono software per la gestione della conoscenza che permettono di raccogliere, organizzare, distribuire e aggiornare l’insieme della conoscenza aziendale.

Leggi