In che modo si utilizzano i first party data?

Tecnologia: Customer Intelligence     Topic: Dati & Analytics  

Se vuoi sfruttare le informazioni dei first party data devi prima sapere con esattezza da quali fonti provengono, che tipo di dati sono e in quali database sono raccolti. Sulla base di questa mappatura puoi creare la strategia che guiderà l’analisi dei dati e la raccolta. 

La prima sfida che occorre affrontare per trarre tutti i vantaggi dai dati proprietari è unificare i diversi profili dei clienti in un'unica visualizzazione eliminando i duplicati e correggendo eventuali errori o lacune.

La seconda sfida è l’integrazione tra i diversi database che raccolgono le informazioni.

La terza sfida riguarda la capacità di ottenere sempre più dati dai propri clienti basandosi sulla fiducia che essi ripondono in noi. A tale riguardo, secondo Boston Consulting Group (BCG), sono tre le best practice da seguire:

Visibilità – progetta la richiesta di consenso dei dati con un'interfaccia chiara e fruibile, non nascondere i banner e semplifica la revoca dell'autorizzazione lasciando il controllo in mano agli utenti.
Trasparenza – dichiara il motivo per cui raccogli i dati, come li utilizzerai e quali saranno i vantaggi per l'utente.
Valore –  evidenzia gli incentivi che derivano dalla condivisione dei dati, ad esempio una migliore esperienza utente.

Per attuare un progetto di utilizzo dei dati proprietari puoi seguire questi passaggi:

  1. Definisci gli obiettivi che vuoi raggiungere – i dati proprietari sono la base per una strategia omnicanale più ampia che ti aiuta a raggiungere gli obiettivi di fidelizzazione, di coinvolgimento e di upselling. 
  2. Determina le fonti dei dati – identifica quali dati vengono generati e come vengono misurati e assicurati di raccogliere i dati importanti per i tuoi obiettivi.
  3.  Richiedi di più dai tuoi dati – i dati proprietari sono fondamentali per creare esperienze cliente personali e significative in qualsiasi contesto. Integra i dati offline e online in un’unica vista del cliente per promuovere una cultura di customer centricity.
  4. Inizia da un caso specifico – parti con un progetto pilota riferito a un obiettivo specifico per comprendere come i dati che possiedi possono guidare le tue scelte.
  5. Agisci in tempo reale – fai in modo che i dati siano subito disponibili per poterli sfruttare prima che le opportunità si chiudano.
  6. Monitora nel tempo  – valuta continuamente il valore dei tuoi dati proprietari, monitora i progressi e identifica le metriche chiave per capire se stai raggiungendo i tuoi obiettivi. Tieni traccia dei volumi di dati, delle fonti, della velocità di elaborazione, della profondità del profilo e di quali dati vengono attivati ​​per l'analisi e la misurazione.

Tecnologia: Customer Intelligence     Topic: Dati & Analytics  

Autorizzo L'Ippocastano srl, titolare del trattamento dei dati, a utilizzare i miei dati per comunicazioni inerenti le attività di CMI Customer Management Insights.
L'autorizzazione è obbligatoria per poter processare la tua azione. Leggi la Privacy Policy

VOCI CORRELATE

Cosa sono i first party data?

I first party data (dati proprietari) sono tutti i dati che puoi raccogliere direttamente attraverso i tuoi canali di contatto digitali o fisici.

Leggi

Cosa sono i big data?

Oggi è possibile raccogliere un’innumerevole quantità di dati da tutte le interazioni attraverso Internet, l’Internet of things e dalla diffusione della cosiddetta app economy.

Leggi

Quali sono gli analytics per monitorare la relazione con il cliente?

I descriptive analytics, o analisi descrittiva, sono l’insieme degli strumenti orientati a descrivere la situazione attuale e passata dei processi aziendali e delle aree funzionali.

Leggi

Cosa sono i self service data analytics?

I self-service data analytics, ossia la diffusione di strumenti che permettono all’utente di business di gestire in autonomia il processo d’interrogazione dei dati (dall’esplorazione all’analisi…

Leggi

Quali ostacoli devo superare per avere un approccio data-driven?

Quando si tratta di adottare un approccio data-driven, le aziende consolidate devono affrontare gli ostacoli connessi alla loro cultura aziendale…

Leggi

Cosa si intende per data as a service e data monetization?

Le analisi che vengono effettuate sui dati raccolti danno vita a informazioni molto appetibili che possono essere vendute. Si parla quindi di monetizzazione diretta o indiretta:

Leggi

Cosa si intende per data governance?

La data governance, o governo dei dati, è un termine ampio applicato alla definizione di politiche, regole, processi e responsabilità sull'uso, la condivisione e la protezione dei dati.

Leggi

Come strutturare metriche e indicatori di data quality?

Un sistema di metriche per la misurazione della qualità del dato permette di monitorare le attività di aggiornamento e controllo dei dati e indicare quali sono i miglioramenti da apportare.

Leggi

In che modo si può garantire la qualità dei dati?

Nel 2013 Dama UK ha identificato sei dimensioni su cui far convergere i controlli tecnici e di business:

Leggi