Che differenza c'è tra knowledge e know how?

Tecnologia: Knowledge Management System     Topic: Knowledge Management  Conoscenza Aziendale  

Secondo la definizione di Oxford Languages il know how è il “complesso delle cognizioni ed esperienze per il corretto impiego di una tecnologia o anche, più semplicemente, di una macchina o di un impianto; estens., il possesso di cognizioni specifiche necessarie per svolgere in modo ottimale un'attività, una professione, ecc.”

In questi termini, il know how dell’azienda e dei singoli componenti è uno dei componenti della knowledge (conoscenza) aziendale.

Il know how si riferisce alla conoscenza relativa al saper fare: conoscenza operativa e procedurale, abilità pratiche, esperienza professionale specifica, capacità di gestione dei problemi che si incontrano nella prassi lavorativa. Insieme al sapere (conoscenze codificate, attinenti a discipline per le quali esistono comunità di studiosi e di esperti) e al saper essere (capacità di comprendere il contesto in cui si opera, di gestire le interazioni con gli altri attori sociali presenti nel contesto, di adottare i comportamenti appropriati) costituisce un asset intangibile fondamentale per ogni organizzazione.

Ogni azienda, dalla più semplice alla più complessa, è soggetta a una notevole quantità di cambiamenti nel corso del tempo, che possono essere gestionali, organizzativi, produttivi, logistici e di posizionamento sul mercato. Non è semplice far fronte alle necessità di cambiamento, soprattutto quando si pongono in modo rapido e improvviso. Grazie all’organizzazione della knowledge base è possibile gestire tutto il know-how strategico di un’azienda, garantendo una forma standardizzata e altamente performante di condivisione dei contenuti, in modo tale da ottimizzare il business aziendale nel suo complesso. I contenuti informativi, una volta catalogati possono essere resi accessibili di volta in volta ai dipendenti aziendali e anche ai clienti esterni.

Autorizzo L'Ippocastano srl, titolare del trattamento dei dati, a utilizzare i miei dati per comunicazioni inerenti le attività di CMI Customer Management Insights.
L'autorizzazione è obbligatoria per poter processare la tua azione. Leggi la Privacy Policy

VOCI CORRELATE

Che differenza c'è tra dati, informazioni e conoscenza?

I dati sono descrizioni elementari e spesso codificate di entità, fenomeni, transazioni, avvenimenti; nascono dall'osservazione e permettono di effettuare calcoli, risolvere problemi…

Leggi

Knowledge management nel turismo

Il knowledge management, con le sue attività di creazione, condivisione e diffusione della conoscenza…

Leggi

A cosa serve il knowledge management?

La gestione della conoscenza riguarda i processi di organizzazione e sfruttamento della conoscenza collettiva dell'azienda per raggiungere la sostenibilità e per migliorare l'innovazione e la…

Leggi

Knowledge management nella manifattura

Nell'industria manifatturiera la gestione della conoscenza è un elemento vitale per l’innovazione, come per gli altri settori economici.

Leggi

Quali ostacoli devo superare per introdurre il knowledge management?

L’introduzione e lo sviluppo di un sistema di  gestione della conoscenza può incontrare ostacoli principalmente in tre fattori:

Leggi

Quali aspetti occorre considerare all’inizio di un progetto di knowledge management?

Secondo Ron Young, uno degli studiosi americani del knowledge management…

Leggi

Come si sviluppa il knowledge management nel tempo?

La corretta gestione della conoscenza è guidata dai quattro principi generali dell'intenzionalità, accessibilità, collaborazione e coesione e miglioramento continuo.

Leggi

Quali sono le metriche per valutare il knowledge management?

Anche se la conoscenza ha una natura intangibile l’impatto della sua gestione può essere misurato in termini di risultati che si sono ottenuti.

Leggi

Quali sono gli errori più frequenti in un progetto di knowledge management?

Quando si avvia un progetto di knowledge management occorre fare attenzione a non incorrere in alcuni errori che ne possono compromettere il successo. Quelli più frequenti sono:

Leggi